Per fortuna purtroppo

Per fortuna purtroppo, ci sono il pro e il contro.
Ma mai generalizzare.
Alcune frasi e alcuni vocaboli ricorrono più spesso nel linguaggio di ognuno di noi.
Forse il più famoso intercalare è “cioè”, a cui era stata dedicata anche una rivista per ragazze, nei gloriosi anni Ottanta, talvolta inserito nelle frasi a cadenza quasi consecutiva.
Anche nel mio vocabolario alcuni termini sono più frequenti di altri, come ad esempio “secondo me” con cui forse voglio significare che il mio pensiero è mio e che non deve per forza essere condiviso da altri e che nemmeno è quello giusto per forza.
Una delle voci musicali italiane che più mi piace è quella di Irene Grandi, che nel 1997 pubblicò l’album “Per fortuna purtroppo”.
Ecco, “per fortuna purtroppo” è una delle frasi che uso spesso, e si abbina all’altrettanto da me inflazionato “pro e contro”, di cui ho cercato sul web l’origine dell’etimologia. Cercando in Treccani online, alla voce “pro” trovo che è “Prefisso verbale e nominale di molte parole derivate dal latino o formate modernamente, con varia funzione e diversi significati …” e “…sul modello inglese, si sono formati anche in italiano alcuni agg…nei quali il prefisso, significante «in favore di, che sta dalla parte di», è usato con un valore che non ha antecedenti in latino”. Per quanto riguarda “contro”, beh, è chiaro il significato.
Attualmente, tutto è “contro”: nella pandemia (seppure trasformata in endemia) che ci assilla, nei mille comportamenti e nelle mille guerre che stanno confermando la bassezza e l’ignoranza di parte dell’umanità, nella natura che si ribella alle nostre scempiaggini. Insomma, le solite brutture di cui si parla e si scrive ormai quotidianamente. Io continuo a sostenere che l’epoca che stiamo vivendo non è altro che un diluvio universale dilazionato nel tempo. Forse Dio non è ancora riuscito a trovare un novello Noè che si faccia carico di costruire una moderna arca e recuperare tutte le specie da salvare per un nuovo mondo.
Bisogna però cercare anche un “pro” e questo può essere, ad esempio, alzarsi alle sette del mattino e non alle sei perché in alcuni giorni si lavora da casa e quindi essere già “liberi” quando si timbra l’uscita alle 17.00, oppure preparare il proprio impasto di pizza preferito, lievitazione h 24 e alta idratazione del maestro Bonci, nell’ora di pranzo tra un giorno e l’altro.
“Contro” è che stacchi la spina per un pranzo che non ti trovi pronto ma che devi organizzare e cucinare, per poi rassettare di corsa per il round lavorativo pomeridiano.
“Per fortuna”, sono una fortunata che ha mantenuto il lavoro e che, durante la chiusura per la pandemia, ha potuto godere di una casa con balcone e quindi non restare chiusa tra quattro mura.
“Purtroppo”, è stata lunga.
“Mai generalizzare”, naturalmente.
Il “pro” di essere una tifosa (ormai quasi disinteressata) dell’Internazionale F.C. è apprezzare i colori nero e azzurro/blu che bene si abbinano e che mostrano un glorioso passato; di “contro”, il tifoso interista è destinato a soffrire sempre per l’alternanza di grandi prestazioni con altre nemmeno degne di commento.
“Per fortuna” esiste il web, in cui navigare alla ricerca di conoscenza, con molta più immediatezza rispetto alla consultazione di un volume cartaceo non sempre disponibile (chi di voi si ricorda i fascicoletti tematici che si acquistavano in edicola/cartoleria con cui si eseguivano le ricerche ai tempi di scuola? Su un lato l’immagine e sul retro la descrizione) e grazie al quale si possono denunciare al mondo intero i malsani comportamenti di dittature etc.
“Purtroppo”, il web è anche mezzo di diffusione di illegalità in tutte le sue forme e pericolo reale per le giovani generazioni ed i fragili che finiscono nella rete abilmente costruita da moderni pirati che non rubano solo dobloni ma le vite stesse delle loro vittime.
“Per fortuna”, abito nella casa quasi dei miei sogni, ma “purtroppo” mi vedo costretta a trovare un’altra soluzione a causa della maleducazione altrui.
“Per fortuna” posso dedicarmi ad una delle mie passioni, la scrittura, ma “purtroppo” Clio, Calliope e sorelle non mi stanno supportando.
Alla fine di questo, “per fortuna” vostra, breve riassunto dei miei pensieri vaganti, forse ho capito che “per fortuna” esistono i “pro” e, ovviamente, “purtroppo” anche i “contro”. Ma mai generalizzare, ovviamente…

Stella Ponzina

Immagine acquisita gratuitamente da http://www.pexels.com/it

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: