Just like a phoenix I will rise and fly

Non amo l’arte contemporanea.Il mio cervello, forse limitato, non sempre riesce ad afferrare il significato che un artista ha voluto dare alla sua opera, e ad ammirarne l’estetica. Riconosco comunque l’importanza di alcune opere, ed il loro significato emotivo.Non sono mai stata all’Hangar Bicocca, o almeno non ci ero mai stata fino a ieri mattina.Al... Continue Reading →

“L’annusatrice di libri”

Per un lettore “seriale” è impossibile resistere al fascino di un libro che porta come titolo “L’annusatrice di libri”.Mi sono imbattuta, ricercando sul web volumi con oggetto libri e librerie, nel titolo di Desy Icardi e subito l’ho divorato, avida di un racconto che mi coinvolgesse, a differenza degli ultimi due o tre libri che... Continue Reading →

Buona Pasqua!

Seppure ancora lungo, il tunnel da percorrere per tornare ad una completa “normalità”, intravediamo finalmente la luce la cui luminosità è alimentata da tante piccole fialette di vaccino che tutte insieme ci daranno la forza, in tutti i sensi, per ricominciare da dove ci eravamo interrotti ormai più di un anno fa.No, non per ricominciare,... Continue Reading →

Buon anno nuovo!

Non vediamo l’ora di “festeggiare” la fine di questo anno terribile.Bisestile, dicono sia funesto; secondo me è una delle solite frasi ad hoc per certe circostanze, come “sposa bagnata, sposa fortunata”, ad esempio (frase che calza perfettamente nel mio caso, in senso positivo).Di sicuro, funesto lo è stato, come tutti gli anni (perché tutti gli... Continue Reading →

La casa di Gesù

L’argomento è pertinente al periodo natalizio; anzi è l’origine di quanto l’umanità festeggia il 25 dicembre, più o meno consapevolmente.Già sappiamo che Gesù è stato un personaggio storico realmente esistito, ma per i Cristiani è, naturalmente, molto di più. E’, o dovrebbe essere, la fede stessa.Spesso il mondo archeologico si incrocia con il mondo religioso... Continue Reading →

Il Cipresso di San Francesco, ed altri alberi

Voglio scrivere ancora di natura e, in questo momento specifico, di alberi.Immagino che conosciate “Geo”, il programma pomeridiano quotidiano trasmesso da RaiTre, uno dei pochi appuntamenti televisivi che non mi stancano e non mi deludono mai.L’orario tardo pomeridiano non mi consentiva la visione del programma (ho scoperto essere in replica la domenica mattina) in quella... Continue Reading →

Mestieri milanesi

Mi piace il dialetto milanese, mi piace ascoltare i “vecchi” che lo parlano e mi piacerebbe che potesse attecchire anche tra i giovani, ma Milano è città cosmopolita e vedo questo desiderio molto utopico. Per fortuna posso ascoltarlo quotidianamente da mia mamma.Forse perché mi è familiare, mi sembra che il dialetto meneghino sia di facile... Continue Reading →

Fantasmi milanesi

Dal vocabolario Treccani leggo che “fantasma” è “immagine non corrispondente a realtà, cosa inesistente, illusoria, puro prodotto di fantasia” e anche “apparizione notturna, ombra, spettro (spesso rappresentato come figura evanescente, biancovestita)”.Mi domando se esiste qualche persona che non ha mai visto il famosissimo “Ghost”, dove il compianto, nella finzione e nella realtà, Patrick Swayze "arruola"... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito