“Troverai più nei boschi”

“Il titolo di questo libro riprende un celebre detto di Bernardo di Chiaravalle ‘Troverai più nei boschi che nei libri. Gli alberi e le rocce ti insegneranno cose che nessun maestro ti dirà’ “.Questo è l’incipit del buon libro che mi ha regalato Giac qualche tempo fa. L’autore è lo scrittore naturalista goriziano Francesco Boer,... Continue Reading →

Per fortuna purtroppo

Per fortuna purtroppo, ci sono il pro e il contro.Ma mai generalizzare.Alcune frasi e alcuni vocaboli ricorrono più spesso nel linguaggio di ognuno di noi.Forse il più famoso intercalare è “cioè”, a cui era stata dedicata anche una rivista per ragazze, nei gloriosi anni Ottanta, talvolta inserito nelle frasi a cadenza quasi consecutiva.Anche nel mio... Continue Reading →

“La ladra di parole”

Reduce da un libro (“Quando le montagne cantano”, tre generazioni di forti donne vietnamite affrontano guerre e dolori) che non sono riuscita a terminare prima della scadenza del prestito bibliotecario, temevo di essere nella fase di “non lettura”, visto la stanchezza mentale del periodo.Poi, la mail del sistema bibliotecario mi ha avvisato della disponibilità di... Continue Reading →

Summertime

Nelle fredde e cupe giornate d’inverno, sogniamo allegre e assolate estati, dove far assopire per un attimo i mille problemi che ci assillano quotidianamente con un po’ di sana leggerezza, una bevanda fresca e una cena con gli amici di sempre.E l’estate arriva, impetuosa, senza quasi il dolce preavviso della primavera che è passata troppo... Continue Reading →

London calling

London calling … cantavano i Clash nel 1979, quando il punk stava per passare il testimone alla musica dei “fantastici anni ’80”.Trasformo il significato originale del titolo della canzone a mio uso e costume, cercando di trasferire in un breve articolo i miei sentimenti verso Londinium, così l’avevano battezzata gli antichi romani, e tutta la... Continue Reading →

“La madre sconosciuta”

Siete alla ricerca di un libro che si incolli alle vostre mani e non vi abbandoni fino a che compare la parola “fine”?“La madre sconosciuta”, di Kimberley Freeman, è ciò che fa per voi e vi porterà a vivere, in due epoche diverse, tra Inghilterra e Australia, la storia di più donne. Ho pensato a... Continue Reading →

“Lo straordinario viaggio di Edward Tulane”

Ovviamente, titolo e copertina del libro mi hanno attirato.“Lo straordinario viaggio di Edward Tulane” è una fiaba che si fa leggere tutta d’un fiato, la scorrevole lettura ed il contenuto a prima vista leggero ricordano che è sempre l’amore a vincere su tutto.La premiata autrice statunitense per l’infanzia, Kate Di Camillo, propone un racconto apparentemente... Continue Reading →

Santa Pasqua 2022

Caro Papà, era la Domenica delle Palme di due anni fa quando, sullo stesso balcone assolato in cui mi ritrovo ora, iniziai a scriverti in occasione delle feste “comandate”.Purtroppo, come allora, sto vivendo un mini lockdown, una vera e propria quarantena, perché mio malgrado sono diventata a tutto diritto parte della grande famiglia dei contagiati... Continue Reading →

L’anno che verrà

Anno Domini 2021. Un altro anno pesante è scivolato via, trascinando con sé disagio fisico per molti e mentale per tutti.Tutti gli anni sono forieri di cose belle e brutte, ad ognuno il proprio destino, qualche volta ridente e qualche altra volta sofferente, ma come si è già detto gli ultimi due anni sono stati... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito