Buon Anno !

Ci risiamo. Esattamente come l’anno scorso, attendo l’ultimo giorno dell’anno per augurare a voi tutti, cari amici che dedicate tempo a questo piccolo blog leggendo i miei sproloqui, un nuovo anno prospero di salute e serenità. È il solito augurio di ogni anno, ma è quello che più sento, perché tutto il resto è una... Continue Reading →

Il mare a croce

Avete mai sentito parlare delle onde quadrate? Io no, fino a quando lessi un articolo, due o tre mesi fa, al riguardo. La mia fervida immaginazione (o forse la mia golosità?) mi ha fatto pensare, quando ho visto l’immagine delle onde, alle dolci gaufre di origine franco-belga. Poi ho riguardato la stessa immagine e mi... Continue Reading →

“Il coro femminile di Chilbury”

Lo shopping. Quale miglior panacea ai momentanei malori della nostra psiche? Così dicono. Per quanto mi riguarda, non sono una grande shopper, ma amo particolarmente visitare alcuni negozi da cui cerco però di tenermi alla larga per evitare acquisti “massivi”. Adoro le panetterie/pasticcerie che, come fossero le sirene di Ulisse, mi richiamano al loro interno... Continue Reading →

Adeste fideles

Oggi, 24 dicembre, non posso più rimandare la composizione di almeno due righe a tema natalizio. Non ho ancora capito se l’ispirazione “artistica” è più manifesta nei momenti “adrenalinici” o in quelli “mogi”. Combatto con la pigrizia fisica e mentale, derivanti da un anno lavorativo “massacrante” e dai sei anni psicologicamente più pesanti della mia... Continue Reading →

Cavalcando l’onda

Forse lo si può considerare un cult movie (non sono cinefila – bensì cinofila, come dico sempre – e quindi potrei dire ovvietà), di quelli che restano perpetui nelle graduatorie dei film di sempre perché portatori di una trama coinvolgente, oppure per la presenza di interpreti da Oscar o ancora perché è stato deciso che... Continue Reading →

Di barena in barena

Non ho sbagliato a scrivere il titolo, non c’è una R al posto della L per errore. Poche settimane fa, ho scoperto l’esistenza delle barene, nella laguna veneziana. Al di là di quello che ho appreso grazie al programma di RaiUno “Linea Verde Life”, non posso mancare il giro sul web e cerco su Treccani... Continue Reading →

L’APEtito vien mangiando

Forse qualche 50enne che leggerà questo articolo ricorderà di non essersi perso nemmeno una puntata in tv, nella sua infanzia, delle avventure dell’Ape Magà e dell’Ape Maia. A dir la verità, non ho mai seguito seriamente i due cartoni animati ma ho visto solo sprazzi qua e là. Ricordo che all’epoca mi piaceva di più... Continue Reading →

Bergamo e dintorni

Amo la città di Bergamo, ”di sotto” e “di sopra”. È una città ricca di arte e cultura, una delle città con più edifici storici di una bellezza impressionante. Ogni centimetro quadrato della città alta è un monumento a cielo aperto, la via principale è in assoluto tra le più belle vie del mondo, per... Continue Reading →

Il tramonto

Qualche settimana fa, ammirando la luce del tramonto su Milano, ho pensato al vocabolo “tramonto”; è un termine ambiguo, secondo me, che può significare sensazioni di angoscia oppure di benessere. Viale del tramonto. Forse è il primo esempio di interpretazione negativa che viene in mente. Film del 1950, che non ho mai visto, di cui... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito